Andar per meridiane  a Casale Monferrato

 

Home

La Provincia di Alessandria, di cui Casale Monferrato fa parte, è situata nella zona sud-orientale della Regione Piemonte e confina ad ovest con la provincia di Asti e per un breve tratto con la provincia di Torino, a nord con la provincia di Vercelli. Ad est con la Lombardia e marginalmente con l’Emilia, a sud con la Liguria. Si estende su di un’area di 3560 Kmq e comprende 190 Comuni, distribuiti in modo abbastanza omogeneo sul territorio, con una densità di popolazione di 123 abitanti per Kmq, per un totale di circa 440 mila abitanti.

L’assenza di grandi agglomerati urbani in provincia, se si eccettua il capoluogo, fa di Casale Monferrato un polo di attrazione turistica molto importante, per la sua antica origine, per la ricchezza delle tradizioni, per la presenza di monumenti ed opere d’arte.

Pur non avendo una straordinaria ricchezza di opere gnomoniche, Casale Monferrato ha mantenuto una discreta dotazione di quadranti antichi, affiancata da una certa proliferazione di quadranti moderni; il Censimento Nazionale del settembre 2000 ne ha rilevati una cinquantina, pari a circa il 15% dei quadranti censiti in tutta la provincia.

Troverete qui di seguito il dettaglio dell’ubicazione dei principali quadranti solari pubblici del centro storico cittadino:

edificio indirizzo quantità stato di
conservazione
Palazzo S Giorgio, municipio Via Mameli, 10 3 restaurati
Palazzo Magnocavalli Via Mameli, 14 tracce
Chiostro Grande di S. Croce Via Cavour, 19 4 restaurati
Chiostro Piccolo di S. Croce Via Cavour, 19 1 buono
Palazzo Sannazzaro Via Mameli, 63 1 mediocre
Palazzo Treville Via Mameli, 29 1 buono
Chiostro di S Domenico P.zza S. Domenico 1 tracce
Cortile del Seminario  P.zza Statuto 2 tracce
Scuola S. Paolo Via Morini 1 mediocre
Scuola Trevigi Via Trevigi, 16 1 pessimo
Torre civica Via Saffi  1 tracce
Chiesa della Missione Via Facino Cane 1 pessimo
Casa privata Via del Gazometro, 2  1 pessimo
Casa privata Vicolo Carotto, 8  1 buono
Casa privata Via dell’Asilo, 6 1 mediocre

Epoca di fabbricazione, tipologia e stato di conservazione dei quadranti sopradescritti variano su di un ampio ventaglio di situazioni diverse.

Quelli più antichi (e più rari) sono ad ora italica e si trovano: 1 a Palazzo S. Giorgio, 2 nei Chiostri di S. Croce, 1 a Palazzo Magnocavalli, nel Chiostro di S. Domenico, e alla scuola S. Paolo.

Tutti gli altri sono quadranti solari ad ore francesi, mentre esiste un solo caso di Meridiana vera e propria nel Chiostro di S. Croce.

Un solo quadrante è orizzontale, precisamente quello ricavato nel davanzale in pietra di una finestra della Torre Civica, che serviva giornalmente a "toccare il tempo", cioè a regolare l’orologio meccanico pubblico che all’epoca era molto impreciso.

Home